ARTICOLI tag

Ingrandisci testo   Riduci testo    facebook  google plus  twitter
    Home
  1. x La Coppia
  2. Attrezzi giusti per risolvere problemi durante fidanzamento

Gli attrezzi giusti per risolvere i problemi durante il fidanzamento

Essere pronti ad affrontare i problemi del matrimonio e della vita di coppia

"Una relazione di coppia mette a nudo i nostri problemi personali e può generarne di nuovi. Gli strumenti adatti li evitano"

|

|

fidanzati

- Pixabay.com -

Dopo anni di matrimonio, spesso si arriva alla rottura per sfinimento. I problemi si sedimentano, si accumulano l'uno sull'altro. Alcuni siamo riusciti anche a risolverli, anche facendoci aiutare. Però, problema dopo problema... "Ora sono stanca non ce la faccio più, io mollo tutto". Conseguenza: separazione, divorzio e due vite gettate all'aria se non ci sono i figli.

Bisogna essere preparati a non "generarle" le complicazioni nel matrimonio. Non è necessario accumulare ferite su ferite.

"Ma noi le abbiamo sempre guarite..., fintanto è stato possibile", affermano i coniugi dopo anni di matrimonio.

Quando si cade o ci procuriamo un taglio, andiamo dal dottore e guariamo la ferita. Se la ferita è piccola un cerotto e, una volta guarita, neanche si vedrà più. Mentre sappiamo che una ferita più grande lascerà il segno. Se le ferite si moltiplicano nel tempo, anche se ogni volta ricorriamo alle cure idonee, a un certo punto ci stancheremo della situazione. Perché il dolore della ferita lo avremo vissuto ogni volta. Il dolore durante la guarigione... ecc.

Questa semplice metafora appena descritta, si può applicare allo stesso modo nella coppia. Intoppo dopo intoppo. Litigio dopo litigio, ferita nell'anima dopo ferita nell'anima. Screzio dopo screzio. Vendetta dopo vendetta... Le energie psichiche si consumano.

Risolvere i problemi nel fidanzamento

Quale quindi la soluzione per i fidanzati? Servono gli strumenti per affrontare i problemi. Di più. Servono gli attrezzi per evitare i problemi. Occorre dotarsi degli strumenti già prima del matrimonio. Occorrono e vanno usati.

Ora, nel fidanzamento vanno usati, non dopo. Direi consumati. Dobbiamo consumarli a furia di usarli questi strumenti. E ci vuole qualcuno che ci rifornisca di quelli adatti alle nostre esigenze: personali e di coppia. Prima personali e poi di coppia.

Lo spiego con un esempio: I bambini di 1 o 2 anni, hanno spesso tanti giochi davanti a se. Non sapendo cosa scegliere ne prendono tra le mani due contemporaneamente. Uno nell'una e l'altro nella seconda mano. Camminano con questi giochi tra le mani e cadono. Sono ancora piccoli e l'equilibrio è tutto da imparare. Cadono e si gonfia il naso, si feriscono perché non hanno potuto parare la caduta con le mani: erano occupate dai giochi. Se gli adulti, il padre e la madre, gli insegnano a prendere un gioco alla volta, il bambino imparerà a camminare con un solo gioco tra le mani e ne avrà una libera per parare l'eventuale caduta.

Non abbiamo evitato al bambino di cadere. Gli abbiamo insegnato le conoscenze giuste per poter ridurre il numero di cadute e aumentato le possibilità di attutire la caduta.

Ridurre le cadute nel matrimonio

Anche per voi coppie che vi apprestate a vivere una vita insieme stabile e duratura, è necessario conoscere per evitare, ridurre e attutire le cadute nel matrimonio.

"Mah... Se ci saranno le affronteremo!" O come qualcuno delle volte esclama: "Eh! Tanto i problemi nella coppia ci saranno..."

Dove è scritto che non possiamo evitarli? E sia pure. Ma non a ripetizione, non uno sopra l'altro. Non uno generato dal precedente che complica sempre più la situazione, fino a degenerare, fino a: "Sono sfinito. Fine dei giochi. Fine del rapporto. Voglio il divorzio."

Dotarsi di strumenti che riducono gli intoppi e dotarsene prima della vita di coppia stabile e duratura.

Quali attrezzi

Vi domanderete quali possano essere questi attrezzi. La conoscenza di base della psicologia dell'uomo e della donna, sono già degli utilissimi strumenti. Non servono i libri universitari. Nelle librerie specializzate nella vendita di libri dedicati alle coppie, sapranno anche consigliarvi il migliore per la vostra situazione.

Apprendere gli elementi di base della sessuologia. Come è fatto e come funziona l'apparato riproduttivo mio e del sesso opposto. Non arrivate al matrimonio, conoscendo solo ciò che vi hanno detto gli amici o le amiche. Non basatevi sulle notizie frammentarie apprese qua e la. Approfondite. Anche in questo caso non è necessario un libro di medicina. Troverete utili libri ma anche video documentari ben realizzati che riguardano il tema. Non considerate questo aspetto superficiale. Conoscere i meccanismi del corpo è fondamentale per conoscere l'altro, uguale, problemi evitati.

Conoscere il ciclo riproduttivo della donna, ad esempio, permetterà al maschio di vivere con maggiore consapevolezza e serenità i rapporti matrimoniali. Saprà i momenti fertili e quelli in cui non è possibile. Evitando inutili frustrazioni a entrambe. Frustrazioni che si accumulano nel tempo e poi...

Gli attrezzi sono numerosi e possono anche riguardare un problema personale di uno dei due. Questioni non risolte che trasciniamo dall'infanzia o dall'adolescenza, ecc. Tali questioni le porteremo con noi nel matrimonio se non le risolviamo. Potrebbero essere causa di molti problemi e atteggiamenti inappropriati nei confronti del coniuge.

Chi può fornirci gli attrezzi?

Sembrerà banale: psicologi, sessuologi, consulenti familiari qualificati. Queste le figure principali che possono esservi di aiuto. Per i problemi seri, ci vuole lo specialista, non lo pseudo specialista. Non può bastare solo chi ha imparato dall'esperienza. Le figure di riferimento, per quanto brave, non possono sostituire gli specialisti. Non basiamoci solo sulla loro esperienza.

Neanche l'amico o l'amica più fidata ed esperta può essere il nostro consulente. Chi ha onestà intellettuale, vi affiderà all'esperienza degli specialisti, vi consiglierà di consultare chi certe questioni le ha studiate all'università prima di perfezionarle nell'esperienza.

Per essere chiari. Non vuole essere un invito a perdere la fiducia nelle figure di riferimento. Semplicemente ognuno di noi ha un limite di competenze. Se le nostre domande, se le nostre esigenze come singolo o come coppia di fidanzati richiedono specializzazione... Ci vuole lo specialista. Come per il corpo, come per lo spirito, così anche per la psiche (secondo la definizione della psicologia moderna).

arrow up