ARTICOLI tag

Ingrandisci testo   Riduci testo    facebook  google plus  twitter
    Home
  1. x La Coppia
  2. Il fidanzamento ha bisogno di un progetto comune

Dove sei diretto? Il fidanzamento ha bisogno di un progetto comune

Da dove proviene ciascuno di voi? Dove si 'vede' nel futuro?

'Vivere una storia d'amore che abbia un futuro, significa anche domandarsi per tempo dove l'altro pensa di vivere il personale avvenire'

|

|

Coppia in cammino

- Pixabay.com -

La persona della quale t'innamori, dove è diretta?

Facciamo un passo indietro.

Da dove proviene e dove è diretta? Nel senso, cosa sta costruendo per il suo futuro. Le sue aspettative quali sono? Come e dove vuole costruire il suo avvenire.

Questo è importante. Certo è difficile essere lucidi, quando il cuore s'innamora. Ma superata la primissima fase è necessario introdurre, nel rapporto di coppia, la testa.

Se entrambe state costruendo per il futuro in direzioni che hanno ben pochi punti in comune, è necessaria una riflessione di coppia. Ne va di voi stessi come singoli e non più solo come coppia.

Perché se non si è disposti a trovare punti d'incontro, quindi, a costruire un progetto comune, allora neanche c'è una coppia di fidanzati. Figuriamoci di possibili sposi.

Sì, state condividendo un pezzo di strada insieme. Mentre siete in attesa di realizzare ciò che vedete per il vostro personale futuro, condividete un pezzo di storia insieme. Ma le vostre vite future sono separate, già ora nel presente. Condividete il presente per poi separarvi nel futuro, consapevoli o non consci della situazione.

Quando mancano degli ancoraggi comuni, per poter proseguire è necessario trovarli.

Un esempio

Una situazione comune, due giovani che frequentano l'università. S'incontrano, s'innamorano e si amano.

Già prima di questo evento, le idee di futuro di entrambe hanno preso una certa strada per il futuro personale. Uno intende restare nella sua terra e lì costruire il suo avvenire: famiglia compresa. L'altro/a intende varcare i confini geografici della sua terra per costruire carriera e famiglia da qualche altra parte.

Le direzioni sono completamente opposte. L'unico denominatore comune è la famiglia che si vuole fondare. Ognuno dei due ha prospettive diverse però. E' necessario parlarne, per evitare inutili sofferenze. Non è una buona strategia attendere che passino gli anni e "poi si vedrà".

Parlare ora. Non dopo anni

Gli anni passano e vi ritroverete grandi, con una storia appena conclusa già destinata dal principio a non giungere al traguardo; perché uno è partito e l'altro è restato. Ed era così sin dall'inizio. Al termine poi, c'è bisogno di darsi un tempo opportuno per ristabilirsi e bisogna darselo. E intanto passerà altro tempo e sarete ancora più grandi.

Nella fase di conoscenza iniziale, la coppia deve interrogare l'altro anche in riferimento al futuro che vede per se. Prima che come coppia, per se stesso. Perché quello è il concreto, quello che uno vede per se stesso. Prima d'interrogarsi sul cosa si sarà nel futuro come coppia, bisogna interrogarsi a vicenda su cosa si vede nel personale futuro.

Lui chiede a lei dove è diretta e lo stesso deve fare lei con lui. Cosa vuoi costruire e dove lo vuoi costruire. Riportate così, il vostro fidanzamento, su un piano di concretezza. Vi liberate delle fantasie che vi vedono felici nel futuro, insieme, con una famiglia... Ma senza nessuna concretezza.

Prima di vedere voi due insieme nel futuro, dovete vedere ciascuno se stesso nel futuro. Se non farete questo, vi risveglierete dopo qualche anno — la coppia dell'esempio, al termine del percorso universitario — con decisioni personali che non vanno verso una strada comune. Decisioni frutto di una scelta già maturata in precedenza, magari già prima del fidanzamento. Semplicemente non esplicitate.

"E quel che ci eravamo detti durante questi anni? E tutti i sogni, sul futuro di una famiglia insieme? Tutti i discorsi sui figli da crescere? E l'idea di invecchiare insieme?" Sogni. Sogni, perché sin dall'inizio non vi siete chiesti a vicenda dove eravate diretti.

Vi ritrovereste a 27 - 28 anni con 5 o più anni di "fidanzamento" alle spalle... che purtroppo non hanno costruito nulla. La delusione diventerebbe forte. Intanto quello o quella che veramente e concretamente vi voleva e con voi avrebbe costruito un progetto comune... ormai è in procinto di sposarsi.

In definitiva

Avrete condiviso un pezzo di strada insieme. Mentre eravate in attesa di realizzare ciò che vedevate per il vostro personale futuro, condividevate un pezzo di storia insieme. Ma le vostre vite future erano separate, già nel presente. Condividevate il presente per poi separarvi nel futuro.

Non arrivate a questo epilogo. Usate la testa unitamente al cuore. Portate sul piano della concretezza la vostra storia d'amore.

"Al Cuor non si comanda. Neanche al tempo passato di tornare indietro."

arrow up